Sicurezza attiva e passiva canale ATM


Negli ultimi anni l'introduzione di sempre più sofisticate tecniche di clonazione e frode si è tradotto in un preoccupante aumento dei reati commessi tramite gli sportelli automatici con una perdita che sfiora il miliardo e mezzo di euro per i reati finanziari commessi in tutta Europa.
Gli istituti bancari hanno la necessità di dotare la propria infrastruttura bancomat di una serie di soluzioni di sicurezza cha hanno il compito di ridurre e prevenire le frodi sul canale ATM.

Lotta antifrode un approccio di sicurezza multi-layer: 



Dispositivo Antiskimmer Evoluto (Protezione clonazione carte)

Soluzione elettronica in grado di rilevare eventuali manomissioni o applicazione Skimmer al lettore carte. In caso di attacco il lettore carte del Bancomat viene immediatamente messo fuori servizio inibendo da subito il tentativo di frode. La soluzione è in grado di inviare un segnale alla centrale allarmi della filiale.



Sensoristica anti-effrazione shutter

Il dispositivo protegge lo shutter del dispensatore dell'ATM monitorando gli eventuali tentativi di manomissione della bochetta di uscita delle banconote. La soluzione è in grado di inviare un segnale alla centrale allarmi della filiale.


Soluzioni di protezione e prevenzione contro attacchi fisici

Disponibilità di diverse soluzioni progettate per contrastare le più avanzate forme di vandalismo ed di attaco degli ATM:
Soluzione di protezione preventiva antiesplosivo solido e gassoso "Ghigliottina", Tutor Antigas e macchiatori di banconote, moduli di assorbimento esplosioni, barriere cassetti porta banconote, etc.



Nota informativa

Con l'intento di preservare le caratteristiche di sicurezza delle soluzioni proposte, abbiamo evitato di pubblicarne la documentazione on-line, rendendola disponibile agli Uffici Sicurezza delle banche su richiesta.